Home / Assicurazione Auto / Risparmiare con l’Assicurazione Auto a Consumo e Km

Risparmiare con l’Assicurazione Auto a Consumo e Km

Che in Italia la crisi è dilagante è ormai un dato di fatto per tutti. Questo comporta sempre più persone a stare attenti su ogni acquisto e a privarsi di alcune cose. Ci sono beni e servizi però a cui non è possibile rinunciare inquanto obbligatori per legge.

Assicurare il proprio veicolo è una delle cose irrinunciabili ed allo stesso momento rappresenta una delle spese più pesanti da sostenere. Si cerca quindi ogni anno, alla scadenza della propria polizza, un sistema o una compagnia assicurativa che ci permetta di risparmiare il più possibile.

 

Risparmiare con l’Assicurazione Auto a Consumo e Km

 

Chiunque prima di acquistare o rinnovare una nuova polizza assicurativa va alla ricerca dell’assicurazione più economica. In aiuto a chi vuole risparmiare per fortuna, anche se in modo limitato, alcune compagnie assicuratrici cercano di andare incontro alle aspettative del cliente. Esistono da poco tempo delle polizze assicurative a consumo o a chilometraggio.

Come funziona e in cosa consiste l’assicurazione a chilometraggio? Ogni compagnia assicuratrice ha le sue regole ma in generale quelle più convenienti funzionano nel seguente modo: Si paga un premio annuo e si ha diritto alla copertura assicurativa per un tot di km. Se il proprio veicolo non dovesse superare durante l’arco dell’anno questo “tot” non vi sono problemi. Qualora il veicolo dovesse invece fare più km di quanti previsti, si pagherà un ulteriore “tot” per ogni km percorso.

Facciamo un esempio per rendere le idee più chiare per tutti. La compagnia assicuratrice A fornisce la seguente offerta rc auto a consumo o a chilometraggio: premio annuale di 700 euro per i primi 10.000 km, 0,05 euro per ogni km aggiuntivo. In questo caso se durante l’arco dell’anno si dovessero percorrere meno di 10.000 km il cliente non ha nessun problema e il pagamento annuale della sua polizza sarà dei soli 700 euro iniziali. Qualora invece durante l’anno si percorressero 15.000 km oltre ai 700 euro già pagati per i primi 10.000 km si dovranno pagare i restanti 5.000 km. 5.000 x 0,05= 250 euro aggiuntivi.

Come fanno le assicurazioni a capire e conoscere quanti km effettivi percorre il mio veicolo? Le compagnie che utilizzano questa offerta commerciale fanno montare sul veicolo del cliente un kit satellitare in modo tale da conoscere in ogni momento in tempo reale quanti km ha percorso la vostra auto dal momento in cui avete stipulato la polizza. Il pagamento dei km eccedenti a quelli pagati in contratto avviene solitamente ogni tre mesi con un addebito sul conto corrente, ossia tramite Rid bancario o postale.

A chi è consigliata questa polizza assicurativa? I costi che abbiamo segnalato nell’esempio sono puramente indicativi per far capire come funziona il meccanismo dell’offerta rc auto a chilometraggio. In realtà i costi potrebbero essere ben maggiori e dipendono sempre dai diversi fattori di rischio. In ogni caso l’offerta risulta essere molto conveniente per tutti coloro che utilizzano la propria auto per fare pochi km all’anno. Chi utilizza l’auto solo per brevi spostamenti e percorre meno di 10.000 km all’anno dovrebbe quantomeno effettuare un preventivo. Questa opzione è invece vivamente sconsigliata per tutti coloro che utilizzano l’auto quotidianamente e percorrono quindi svariati km.