Home / Assicurazione Auto / Garanzia Accessoria Furto e Incendio

Garanzia Accessoria Furto e Incendio

In questo articolo cercheremo di fare maggiore chiarezza sul funzionamento della garanzia accessoria relativa alla polizza furto e incendio.

Si tratta di una garanzia accessoria, come già detto, il che significa che non è obbligatoria per legge come l’RC Auto bensì è totalmente o pensionabile dal contraente. In parole più semplici: la polizza furto e incendio è una garanzia che è possibile acquistare in via facoltativa, ovvero è possibile scegliere se includerla o meno nel proprio contratto.

Tale polizza è sottoscrivibile sia per la propria auto che per la propria moto. Scegliere se coprire il proprio veicolo con tale garanzia accessoria va fatto nel momento in cui si sottoscrive l’assicurazione RC Auto o moto.

 

Garanzia Accessoria Furto e Incendio

 

Cosa copre questa garanzia?

Nel caso in cui il veicolo fosse rubato o subisse danni derivati da un incendio il contraente otterrà un rimborso per il danno subito. Il rimborso di questo danno potrà essere totale o parziale, in base alle clausole presenti nel proprio contratto assicurativo.

 

Polizza furto.

Per quanto riguarda il furto, la copertura assicurativa che viene fornita consente di essere risarciti non solo dai danni che possono scaturire dal furto del veicolo ma anche dagli eventuali tentativi di furto o di scasso che non sono andati a buon fine. Inoltre nella copertura contro il furto sono compresi anche i danni che possono derivare dalla sottrazione di una parte del veicolo ma non di eventuali oggetti presenti al suo interno.

Cerchiamo di chiarire meglio con questi esempi:

  • La mia auto viene rubata – otterrò un rimborso pari al valore dell’auto assicurata meno le eventuali franchigie o scoperti;
  • La mia auto subisce un tentativo di furto, non viene rubata ma la fessura dove viene inserita la chiave è stata rovinata – otterrò un rimborso pari al danno subito meno le eventuali franchigie o scoperti;
  • La mia auto viene aperta e viene rubato un sedile – otterrò un rimborso per il danno subito meno le eventuali franchigie scoperti;
  • La mia auto viene aperta e viene rubato il navigatore presente nel cruscotto – non ho diritto ad alcun rimborso perché l’oggetto sottratto non è un componente del veicolo.

 

È giusto precisare che tutti gli oggetti personali contenuti all’interno del veicolo nel momento in cui viene rubato non saranno rimborsati.

Quale rimborso mi spetta se la mia auto viene rubata?

Parliamo di soldi, se è il tuo veicolo che era stato in precedenza assicurato tramite la polizza furto incendio viene rubato, avrai diritto a ricevere un risarcimento che sarà pari al valore di mercato del tuo veicolo nel momento in cui è stato stipulato il contratto assicurativo. Dato che il valore del veicolo diminuisce con il passare del tempo, ogni anno prima di rinnovare il nuovo contratto è necessario prestare attenzione al valore commerciale che le compagnie assicurative stimano per il proprio veicolo, in modo tale da non avere brutte sorprese nel caso in cui vi rubassero il veicolo che dobbiate attendere il risarcimento.

 

Polizza incendio.

Alcuni credono che questa garanzia permetta di ottenere un rimborso esclusivamente se il proprio veicolo dovesse essere coinvolto in un incendio. La verità è che la polizza incendio rimborsa il contraente non solo per i danni subiti da un eventuale incendio del veicolo ma da qualsiasi altro evento legato al fuoco.

Un veicolo quindi che è assicurato con furto incendio viene tutelato anche dai danni che possono essere causati dal surriscaldamento del motore, da un cortocircuito, da uno scoppio o da un fulmine. È giusto specificare però che qualsiasi bene personale che è presente nel momento in cui viene subito il danno non sarà rimborsabile.

Anche qui, se dovessimo parlare di soldi, come per quello che riguarda il furto, il rimborso prevede che l’importo da risarcire sarà legato al valore economico dell’auto nel momento in cui è stato stipulato il contratto assicurativo.

Va fatta una piccola distinzione tra la distruzione totale del veicolo ed il danneggiamento di alcune sue parti. Il rimborso quindi varierà in base al danno che il proprio veicolo subirà.

Non sono coperti dall’assicurazione tutti gli incendi che possono essere stati causati con dolo o con colpa dall’assicurato o da uno dei suoi congiunti.

 

Quanto costa la polizza furto e incendio?

Come già detto in precedenza nel momento in cui viene stipulato il contratto assicurativo si controlla il valore commerciale del veicolo. Se il veicolo nuovo il suo valore sarà identificato dall’eventuale fattura di acquisto altrimenti verrà utilizzata la quotazione riportata per quel veicolo di quell’anno da riviste specializzate in questo settore come ad esempio Quattroruote ed Eurotax. Dal valore di acquisto o dalla quotazione quindi verrà calcolata la tariffa da pagare. Logicamente un veicolo che vale di più avrà un premio assicurativo più alto da pagare.