Home / Assicurazione Auto / Differenze Assicurative Nord e Sud

Differenze Assicurative Nord e Sud

Ormai siamo giunti alla metà del 2014 e quindi possiamo iniziare a tirare le somme su tutto quello che riguarda il mondo delle assicurazioni e delle compagnie assicurative. In Italia rispetto allo scorso anno si sono registrate diverse variazioni, le prime riguardano la differenza del costo del premio assicurativo che vi è tra il Nord ed il sud.

Ormai tutti sanno che il costo del premio, ossia il prezzo della polizza assicurativa dipende principalmente dal luogo in cui risiede chi lo sottoscrive. Così la differenza principale per l’inizio del 2014 sta proprio nella maggiorazione che chi vive al sud deve pagare rispetto a chi vive al Nord. A quanto pare chi vive al sud, in media, paga sino a € 700 in più rispetto ad un automobilista che risiede in una cittadina del Nord. Durante l’arco dell’anno si è più volte parlato di una riforma assicurativa che doveva eliminare questo assurdo divario tra i premi che i diversi automobilisti d’Italia si trovano a pagare.

 

Frau mit Autounfall

 

Come è possibile immaginare i prezzi più alti sono presenti nella regione Campania, ogni anno il distacco con il costo delle polizze auto delle altre città si fa sempre più sentire, soprattutto per i cittadini che assicurano le proprie auto e le proprie moto che risiedono nella città di Napoli. Il problema principale di questi costanti aumenti nel numero, troppo elevato, di frodi assicurative che vengono commesse ogni anno in questa regione.

Le possibili riforme in campo assicurativo prevedono un miglior rapporto tra l’automobilista che assicura la propria autovettura e la compagnia assicurativa. Pertanto siamo ancora in attesa del piano destinazione Italia, che è il nome di una particolare delibera che andrà a riformare tutto ciò che riguarda il mondo delle assicurazioni IRC auto. Nella riforma sono previste anche altre regolamentazioni tra cui una particolare introduzione di controlli elettronici che avverrà sui veicoli che non risultano essere assicurati; la possibilità di introdurre in ogni veicolo assicurato la scatola nera; la possibilità di obbligare l’automobilista coinvolto in un sinistro stradale a recarsi presso un carrozziere convenzionato con la compagnia assicuratrice.

Tutte queste modifiche andranno sicuramente a diminuire il numero delle frodi nei confronti delle compagnie assicurative, o almeno questo sarà il loro scopo. Oltre a queste possibili riforme che andavano già fatte durante l’arco dell’anno invece siamo ancora in attesa di queste modifiche, si preme sulla diminuzione del già citato divario che viene tra una polizza stipulata al Nord ed una stipulata sotto. Inoltre sono previsti dei particolari sconti per tutti gli automobilisti che nell’arco degli ultimi cinque anni non hanno mai provocato un sinistro con colpa.

Particolari sconti saranno previsti anche per coloro che di spontanea volontà o con accordo con la compagnia assicuratrice installeranno sul proprio veicolo la scatola nera che in caso di incidente riuscirà a far capire ai periti quello che è avvenuto prima e durante il sinistro stradale.