Home / Assicurazione Auto / Consigli per risparmiare sulla polizza assicurativa

Consigli per risparmiare sulla polizza assicurativa

Le polizze per l’assicurazione hanno raggiunto livelli talmente elevati di incidenza sul bilancio familiare che occorre operare in maniera piuttosto accurata. La scelta della compagnia con cui sottoscrivere un’assicurazione auto online, ad esempio, al fine di rendere meno gravosa la spesa da sostenere in questo periodo di grossa crisi economica, diventa un’alternativa da valutare.

Consigli per risparmiare sulla polizza assicurativa

Il discorso è molto semplice, visto che per la legge l’assicurazione auto è obbligatoria anche qualora il nostro veicolo sia inutilizzato e parcheggiato costantemente, occorre risparmiare effettivamente cercando di essere molto attenti nel districarsi tra le tantissime varianti e tipologie di polizze che attualmente le innumerevoli compagnie assicuratrici presenti sul mercato offrono.

Dunque cerchiamo di capire cosa fare per ottenere un significativo risparmio sulla assicurazione auto.

Il primo consiglio che è possibile dare è quello di vagliare attentamente quali siano le prerogative che effettivamente si vuole che la propria polizza soddisfi, ad esempio siccome solitamente la notte parcheggiamo l’auto in un garage difficilmente accessibile potrebbe essere superfluo coprire la polizza dal furto ed incendio oppure, siccome lavoriamo in un’azienda che mi da la possibilità di utilizzare un auto aziendale per l’intera settimana, mi accorgo che in pratica uso la mia autovettura privata per pochissimi giorni l’anno e quasi sempre nel week end quindi potrebbe essere utile, economicamente parlando, stipulare una polizza auto giornaliera ossia che tenga conto degli effettivi giorni di utilizzo.

Insomma ci sono tutte una serie di varianti da vagliare al fine di capire quale sia per le proprie esigenze il pacchetto ottimale anche in ragione di un considerevole risparmio.

Una volta capito che tipo di polizza stipulare bisogna essere molto attenti annualmente, un po’ prima della scadenza dell’assicurazione, su quali novità il mercato offre e, soprattutto, se vi sono promozioni disponibili.

Quindi ogni anno bisogna fare una vera e propria indagine di mercato fra quante più compagnie possibili, richiedendo ad ognuna un preventivo gratuito che per legge non possono rifiutare di rilasciare e che, dovendo essere valido almeno per un periodo di 60 giorni, consentirà di scegliere in tutta tranquillità.

Una volta acquisiti i preventivi è necessario decidere se abbandonare o meno la vecchia compagnia assicurativa in luogo di una nuova, visto che magari permette un considerevole risparmio, occorre però far molta attenzione nella fase di comparazione dei preventivi acquisiti in quanto, per poter valutare se si è in possesso di offerte effettivamente paragonabili, è necessario stimare tre importantissimi parametri: i massimali, la franchigia e le esclusioni.

Perciò i preventivi per essere comparabili devono avere questi tre parametri molto simili se non identici.

Supponiamo che una compagnia di assicurazione proponga una polizza che faccia risparmiare un bel po’ di soldi a parità di condizione e si decide perciò di disdire il vecchio contratto e sottoscrivere il nuovo.

In questo passaggio bisogna porre un minimo di attenzione in quanto per legge se si è titolari di una polizza stipulata con un’agenzia tradizionale, quindi contratti assicurativi con tacito rinnovo, per disdire bisogna inviare per iscritto la comunicazione almeno 15 giorni tramite raccomandata AR, invece nei contratti senza tacito rinnovo, sarebbero di norma quelle con le compagnie che operano online, non è necessaria alcuna operazione in quanto allo scadere dell’anno il contratto va nuovamente sottoscritto.

A proposito delle compagnie online, è chiaro che la sottoscrizione di un contratto assicurativo con loro, comporta un gran risparmio in quanto queste non devono sostenere tutti quei costi che comporta una sede fisica.

Quindi ottimo risparmio, ma i problemi arrivano in caso di sinistro in quanto tutte le operazioni vanno effettuate tramite web o via telefono senza poter usufruire del rapporto diretto con del personale qualificato.

Un ulteriore consiglio prima di concludere è quello di pensare ad affidarsi ad un broker assicurativo che sappia confrontare le differenti polizze e trovare quelle con le giuste opzioni per il contraente.

Un’ultima possibile soluzione per poter usufruire di un notevole sconto è quella che sfrutta la legge Bersani 2007. In pratica c’è l’opportunità di poter acquisire la classe bonus/malus di un familiare purché abitiate nella stessa casa e questo, soprattutto per i più giovani, è un notevole vantaggio che consente di poter risparmiare cifre importanti che mediamente vanno dai 400-500 euro l’anno, davvero niente male.