Home / Assicurazione Moto / Assicurazioni Moto ecco cosa devi conoscere

Assicurazioni Moto ecco cosa devi conoscere

Stai per diventare proprietario della prima moto?

La legge ti obbliga ad assicurarla per i danni provocati ad altre persone mentre stai circolando.

La Legge 24 dicembre 1969 rende appunto necessaria la copertura per la Responsabilità Civile per tutti i veicoli (circolanti e non) purché si trovino su spazi pubblici. In particolare interessa: automobili, motociclette, autocarri, rimorchi, ciclomotori e imbarcazioni.

Questa assicurazione di Responsabilità Civile indennizza per i danni involontariamente arrecati ad altri dalla circolazione del veicolo assicurato.

La validità della polizza è dimostrata dal tagliando e dal certificato di assicurazione, che va conservato ed esibito in caso di richiesta da parte delle forze di polizia.

 

Assicurazioni Moto ecco cosa devi conoscere

 

Garanzia Furto.

L’assicurazione furto consente di ottenere il rimborso del prezzo di mercato del proprio ciclomotore nel caso questo venga rubato. il rimborso: come viene calcolato

In caso di distruzione o sottrazione completa del veicolo, la compagnia di assicurazione corrisponde all’Assicurato il valore di mercato dello stesso al momento dell’incidente.

Il valore commerciale del veicolo viene determinato in base all’importo che si può ottenere dalla vendita del ciclomotore: tale valore è quello desunto da pubblicazioni di settore come quattroruote o eurotax ecc. In caso di danneggiamento della motocicletta o delle sue componenti, il rimborso è pari al costo delle riparazioni ridotto del prezzo delle modifiche apportate in seguito alle riparazioni stesse e dell’usura subita dalle componenti sostituite con ricambi nuovi.

 

Moto Incendio.

Questa polizza offre un indennizzo sui danni materiali derivanti alla moto dell’assicurato (parcheggiato o in circolazione) in conseguenza di un incendio, vale a dire, tutti i danni derivanti dal fuoco (es. Corto circuito dell’impianto elettrico, scoppio del carburante, fulmine, surriscaldamento del motore etc.). In questo genere di contratto non sono mai compresi eventuali danni ai beni trasportati dal veicolo. Per la denuncia del sinistro, basta che l’assicurato invii una denuncia del sinistro all’agenzia assicuratrice, indicando eventuali testimoni o autorità intervenute.

 

Rc Moto.

La polizza di RESPONSABILITA’ CIVILE per i motocicli e ciclomotori (così come per le auto e altri veicoli) corrisponde, fino a un dato massimale, le somme che siano dovute a titolo di rimborso di danni provocati accidentalmente ad altri mentre si sta conducendo la propria motocicletta.

I soggetti coinvolti nella assicurazione RC sono:

– Contraente: la persona che sottoscrive la garanzia.

– Assicurato: il conducente o possessore della motocicletta.

 

Visto l’articolo 2054 del Codice Civile, il guidatore del motociclo deve per forza ripagare il danno provocato ad altre persone dalla circolazione della moto. Il possessore del ciclomotore è responsabile con il conducente dei danni prodotti, purché non si riesca a provare che la circolazione del motociclo sia avvenuta contro il proprio volere.