Home / Altre Assicurazioni / Assicurazione Cessione del Quinto

Assicurazione Cessione del Quinto

Non tutti ne sono a conoscenza ma quando si acquista un prestito o un finanziamento è possibile assicurarlo per una propria tutela personale.

Assicurare un prestito personale è facoltativo ma diventa un’azione obbligatoria per legge qualora il prodotto finanziario da assicurare fosse una cessione del quinto.

assicurazione-cessione-del-quinto

La cessione del quinto dello stipendio e la cessione del quinto della pensione prevedono quindi che il richiedente sottoscriva una polizza assicurativa. La polizza assicurativa dovrà essere sottoscritta, come dicevamo, per Legge. Ciò significa che si tratta di un’azione obbligatoria alla quale non ci si potrà sottrarre. Nulla di preoccupante però, nonostante la polizza assicurativa venga firmata da chi acquisterà il finanziamento, il costo dell’assicurazione spetterà all’istituto di credito.

Sarà la banca o l’istituto finanziario che si occuperanno di pagare la quota assicurativa ed il motivo è semplicemente spiegabile. La polizza assicurativa che si andrà a stipulare su una cessione del quinto dello stipendio andrà a tutelare il cliente da un’eventuale perdita dell’impiego o da un decesso (in tal caso saranno tutelati i suoi eredi). Nel caso della cessione del quinto della pensione varrà solo il secondo caso, cioè saranno tutelati dal pagamento del debito gli eredi del cliente in caso di un suo decesso prematuro.

Chi beneficerà del denaro della polizza assicurativa sarà esclusivamente la banca. Proprio per questo motivo i costi ricadranno su di essa ma, per il corretto svolgersi delle pratiche burocratiche, sarà comunque necessaria la firma di colui che richiede ed ottiene il prestito con la cessione del quinto, indipendentemente che questa venga effettuata grazie alla pensione o al proprio stipendio.

La copertura assicurativa sarà quindi di tipo rischio sulla vita o di tipo rischio impiego. In entrambi i casi la compagnia assicuratrice si occuperà dei pagamenti del debito lasciato insoluto da parte del cliente. In ogni caso, né il cliente né i suoi eredi dovranno mai preoccuparsi di portare a termine il rimborso della parte del debito lasciata scoperta. Il pagamento delle rate mensili continuerà quindi ad esser fatto dalla compagnia assicuratrice.

Ricordiamo inoltre che i prestiti con cessione del quinto vengono erogati solo ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati. Mentre i primi dovranno essere titolari di un lavoro a tempo indeterminato ed avere un’anzianità lavorativa di almeno tre mesi, i pensionati dovranno percepire una pensione tale da potergli permettere di effettuare il pagamento della rata mensile senza che questa vada a portare l’importo percepito a meno di 500€ mensili.

Con la cessione del quinto entrambe le categorie di soggetti potranno pagare una rata massima che non sia superiore ad un quinto di quello che si percepisce al netto di ogni tassazione. Il pensionato che percepisce 1.000€ di pensione potrà quindi pagare al massimo una rata mensile di 200€ in quanto tale somma va a rappresentare un quinto di quello che si percepisce sul cedolino della pensione.